L’arte di dipingere sull’acqua, Ebru

Nata oltre tremila anni fa è l’unica tecnica al mondo che permette di dipingere direttamente sulla superficie dell’acqua.

Una tecnica straordinaria, un effetto ammaliante e ipnotico, una forma d’arte nata circa 3.000 anni fa. L’Ebru ha da sempre affascinato milioni di persone grazie all’effetto “liquido” e fluttuante dei dipinti realizzati con questa particolare forma d’arte. La parola deriva dal turco, vuol dire “nuvoloso” e viene eseguita con l’utilizzo dei colori ad olio e di un sottile strato d’acqua al posto del foglio.

0ebru- ebru8

La tecnica dell’Ebru nasce nelle zone dell’India e dell’Iran, era una tecnica applicata praticamente per la maggior parte dei libri. Si può dunque supporre che tragga origine dalla zona di Bukhara (attuale Uzbekistan) e risalga ad almeno 3000 anni fa. Seppure originario di Bukhara, l’Ebru si è diffuso lungo la Via della Seta fino in Iran, India e nei Paesi Arabi. Presso gli Ottomani veniva utilizzato come foglio di guardia dei libri e nella confezione di “Murakka Kıta”, ovvero cartoni fatti a mano e ricoperti di carta, su cui scrivevano i calligrafi. Gli esemplari più antichi, risalenti al 1447, sono esposti nella biblioteca del Palazzo di Topkapı.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...